Declino della Fertilità Maschile: Perché Nessuno Ne Parla?

donna incinta - infertilità maschile e femminile

Scritto da: Lana

Categoria : Salute

10 Giugno 2024

Cambio climatico, pandemie e medioambiente: sono argomenti di cui sentiamo parlare costantemente, ovunque ci troviamo.

Eppure, c’è un altro problema che, sebbene molto meno discusso, è altrettanto preoccupante e richiederebbe tutta l’attenzione dei media: l’infertilità.

Nonostante i dati allarmanti, sembra quasi che questo tema venga evitato, come se fosse un tabù  e  parlarne potesse aumentare l’ansia collettiva.

Il calo della fertilità maschile è diventato un argomento di crescente interesse e preoccupazione nel contesto della salute pubblica globale.

Purtroppo, la sua incidenza nella popolazione è in crescita, almeno nei paesi occidentali: per motivi ancora in larga parte sconosciuti, la conta degli spermatozoi risulta diminuita di circa il 50% negli ultimi 50 anni.

 Anche la fertilità femminile è interessata da questo trend negativo. Ecco perché studiare l’infertilità, i meccanismi biologici alla sua origine e le loro conseguenze sulla salute dell’individuo è sempre più urgente. 

 

Infertlità - perchè gli spermatozoi non fecondano l'ovulo?

 

 Purtroppo, la sua incidenza nella popolazione è in crescita, in particolare nei paesi occidentali: per motivi ancora in larga parte sconosciuti, la conta degli spermatozoi risulta diminuita di circa il 50% negli ultimi 50 anni.

A rendere questo problema ancora più degno di nota sono i dati recenti sulla fertilità provenienti da diverse aree del mondo, comprese quelle in cui, fino a poco tempo fa, la fertilità maschile e femminile sembrava invariata. Questi risultati, uniformemente preoccupanti, dimostrano che l’effetto è di portata globale, sottolineando l’urgenza di affrontare la questione in modo rapido ed efficace.

 

Fattori che influenzano la fertilità maschile:

  • Cambiamenti nello Stile di Vita: L’aumento della sedentarietà e l’obesità sono stati fortemente correlati con la riduzione della qualità dello sperma. La mancanza di esercizio fisico regolare e una dieta sbilanciata, ricca di cibi ultra-processati e povera di nutrienti essenziali, impattano negativamente sulla salute riproduttiva.(fonte)
  • Esposizione a Sostanze Chimiche: Sostanze come ftalati, bisfenolo A (BPA) e pesticidi, comuni nei prodotti di uso quotidiano e nell’industria agricola, sono state identificate come interferenti endocrini che possono disturbare l’equilibrio ormonale e ridurre la conta spermatica. (fonte)
  • Stress Psicofisico: L’impatto dello stress sul sistema endocrino è ben documentato. Lo stress cronico può alterare la produzione di ormoni gonadotropici, cruciali per la spermatogenesi, risultando in una riduzione della fertilità.
  • Fattori Ambientali: La qualità dell’aria, l’inquinamento da metalli pesanti e la presenza di sostanze tossiche nell’ambiente di vita e di lavoro possono contribuire direttamente alla riduzione della qualità e della quantità dello sperma. (fonte)

 

Stile di Vita, Obesità e Impatto sulla Fertilità Maschile

L’obesità incide notevolmente sulla fertilità maschile, riducendo sia la quantità che la qualità dello sperma. Ricerche dimostrano che gli uomini obesi hanno fino a 9 milioni di spermatozoi in meno rispetto a persone con peso forma regolare, con significative diminuzioni nella motilità e nella morfologia spermatica.

Questa condizione può anche abbassare i livelli di testosterone a causa dell’aumento dell’enzima aromatasi, che trasforma gli androgeni in estrogeni, peggiorando i problemi di fertilità. Inoltre, l’accumulo di grasso, specialmente attorno all’addome, può alzare la temperatura testicolare e danneggiare ulteriormente gli spermatozoi.

 Oltre alla qualità dello sperma, l’obesità può compromettere la salute riproduttiva generale, aumentando il rischio di disfunzione erettile, spesso legata a malattie come ipertensione e diabete. 

Tuttavia, adottando una dieta sana e un’attività fisica costante, è possibile migliorare la fertilità. Se i cambiamenti di stile di vita non sono sufficienti, tecniche come l’ICSI possono aiutare a superare l’infertilità, consentendo la fecondazione anche con spermatozoi di qualità inferiore.

infertilità - stile di vita e cibo spazzatura, all'origine di una delle piu importanti cause.

Esposizione a Sostanze Chimiche

I ftalati, il bisfenolo A (BPA) e vari pesticidi, comunemente presenti nei prodotti di uso quotidiano e impiegati nell’industria agricola, sono stati classificati come interferenti endocrini. 

Questi composti hanno la capacità di perturbare l’equilibrio ormonale e sono noti per la loro azione negativa sulla conta spermatica negli uomini. Recenti studi hanno rivelato che queste sostanze chimiche mimano gli ormoni sessuali femminili, causando un significativo scompiglio nel sistema ormonale maschile. 

Questa imitazione degli estrogeni può portare a una riduzione della fertilità maschile, influenzando negativamente la produzione e la qualità degli spermatozoi. 

Questo fenomeno di disfunzione ormonale sottolinea l’importanza di ridurre l’esposizione a tali sostanze per preservare la salute riproduttiva maschile. 

La consapevolezza e l’adozione di misure preventive possono giocare un ruolo cruciale nel contrastare gli effetti di questi distruttori endocrini.

infertilità dovuta a contaminazione da ftalati e pesticidi

 

L’Impatto dello Stress sulla Fertilità

Lo stress è un fenomeno sempre più diffuso, soprattutto nei paesi economicamente avanzati, e può nascondersi nelle pieghe della nostra vita quotidiana crescendo silenziosamente e manifestandosi con una serie di effetti negativi. 

Tra questi, troviamo sintomi come stanchezza cronica, problemi digestivi, perdita di memoria e aumento di peso. 

Ma uno degli impatti più significativi dello stress è sul benessere sessuale e riproduttivo, dove può portare a una diminuzione della libido e influenzare negativamente la fertilità sia negli uomini che nelle donne. 

Uno studio del 2017 condotto in Italia ha rivelato che circa 6 milioni di italiani soffrono di stress, principalmente a causa del lavoro. 

Questo stato di malessere non solo impatta la salute fisica e mentale in generale, ma ha anche un effetto diretto sulla capacità di concepire.

Effetti dello Stress sulla Fertilità

  • Influenza sul Ciclo Mestruale e l’Ovulazione: Nelle donne, livelli elevati di stress possono causare irregolarità nel ciclo mestruale o interrompere l’ovulazione, due fattori cruciali per la fertilità. Ricerche hanno dimostrato che lo stress può alterare l’equilibrio ormonale, essenziale per il mantenimento di un ciclo regolare.
  • Impatto sulla Qualità del Seme: Anche la fertilità maschile non è immune dagli effetti dello stress. Esso può abbassare i livelli di testosterone e ridurre sia la quantità che la qualità degli spermatozoi, rendendo più difficile il concepimento.

Studio di Riferimento e Dati

Un gruppo di ricercatori della Ohio State University College of Medicine ha studiato 501 coppie senza problemi di fertilità preesistenti e ha scoperto che alti livelli di alfa-amilasi, un biomarcatore dello stress, erano associati a una riduzione del 29% nella probabilità di concepimento. 

Questo studio evidenzia come lo stress non solo influisca sulla salute fisica, ma abbia un impatto diretto e misurabile sulla fertilità.

 Lo stress è una realtà della vita moderna che non può essere completamente eliminata, ma comprendere i suoi effetti e imparare a gestirlo può migliorare significativamente la qualità della vita e aumentare le probabilità di successo nella concezione.

Infertilità donna stressata

Fattori Ambientali ed Effetti sulla Fertilità

L’inquinamento ambientale e la presenza di metalli pesanti come cadmio, piombo e arsenico rappresentano rischi significativi per la fertilità maschile.

 Questi metalli, spesso rilasciati da attività industriali e presenti nei prodotti di uso quotidiano, possono disturbare l’equilibrio ormonale e danneggiare direttamente gli spermatozoi. Il cadmio, ad esempio, trovato in batterie e vernici, può diminuire la qualità dello sperma e alterare la produzione di ormoni necessari per una sana riproduzione. 

Anche il piombo, che può accumularsi nel corpo attraverso esposizioni a materiali contenenti questo metallo, riduce la conta spermatica e compromette la struttura degli spermatozoi. L’arsenico, diffuso in alcuni pesticidi e nell’acqua contaminata, influisce negativamente sulla vitalità degli spermatozoi.

fertilità, fattori ambientali come smog e metalli pesanti contaminanti all'origine delle cause piu incisive

Oltre ai metalli pesanti, gli inquinanti atmosferici come PM10 e ozono aggravano ulteriormente il problema, potendo alterare la morfologia e la funzionalità degli spermatozoi. 

Data la serietà di questi rischi, è cruciale adottare stili di vita attenti e supportare politiche ambientali che riducano la presenza di queste sostanze nocive per salvaguardare la salute riproduttiva

Quanto è stato utiile questo articolo?

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Average rating 4 / 5. valutazione: 1

Ancora nessuna votazione! Vuoi essere il primo?

Lana

Naturopata, studiosa di nutrizione ed appassionata di medicine naturali e terapie alternative, cerco di prendere in esame e valutare diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca e nuovi traguardi in ambito della salute e del benessere psicofisico della persona. Il grande interesse per il mondo medico e di salute nasce con l’arrivo al mondo di mia figlia, una bimba meravigliosa, trasformandosi col tempo in un’autentica passione. Avendo sperimentato in diverse occasioni l’inefficacia ed, in alcune addirittura, la dannosità di alcuni medicinali somministrati di routine da molti medici, ho iniziato a percorrere la strada della ricerca verso il rimedio ottimale. Nulla togliendo alla scienza ed alla medicina scientifica, ho appurato che a volte la miglior risposta l’abbiamo davanti agli occhi; nella natura. Ed è da qui, che il fulcro delle mie teorie trova le fondamenta nell’acuta osservazione della natura e di tutti i suoi infiniti principi e processi. Applicando la ricerca e la scienza su questi principi, sono convinta, si otterrebbe l’abbinamento ideale; il rimedio perfetto. Come disse Ippocrate, il padre della medicina: “Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo. La natura è il medico delle malattie. Il medico deve solo seguirne gli insegnamenti.”

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lana

Naturopata, studiosa di nutrizione ed appassionata di medicine naturali e terapie alternative, cerco di prendere in esame e valutare diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca……continua

Guarda anche gli altri articoli….

Articoli più Letti

Se stai cercando un sito che prende in esame e valuta diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca ed i nuovi traguardi in ambito della salute e del benessere psicofisico della persona, Scienze della salute fa al caso tuo.

Sempre ricco di novità, di articoli interessanti e di curiosità su argomenti di nutrizione, rimedi naturali, medicina, salute e benessere fisico e mentale, mette in discussione e divulga diversi metodi e teorie relative alla cura della persona.

Una particolare attenzione viene indirizzata all’aspetto psicologico della persona, spesso sottovalutato, il quale essendo fondamentale per mantenersi in buona salute, influisce notevolmente sulle funzioni dell’organismo. Inoltre, il sito è stato aggiornato con alcune nuove categorie, tra le quali “Ricette salutari” e “Viaggiare”; tante idee di viaggi e luoghi interessanti da visitare che sapranno accendere in te il desiderio di scoprire nuovi posti e soprattutto rilassare e distaccare la mente dai problemi quotidiani ed proiettarla verso gli orizzonti lontani e nuovi grandi traguardi.

Il sito è realizzato con grafiche semplici, ma particolari, prestando cura alla velocità di caricamento e al comodo utilizzo anche mediante dispositivi Mobile.

error: Non è possibile copiare il contenuto !!