Le straordinarie proprietà di Assenzio

Le straordinarie proprietà di Assenzio

Scritto da: Lana

Categoria : Salute

8 Giugno 2023

L’Artemisia absinthium, chiamata anche Assenzio, è una pianta erbacea che viene utilizzata da secoli per le sue proprietà benefiche. Originaria dell’Europa, dell’Asia e del Nordafrica, questa pianta ha un ruolo importante nella medicina tradizionale. Inoltre, l’Assenzio ha una lunga storia di utilizzo nella produzione di omonima bevanda alcolica nota anche come “la fata verde”. Scopriamo insieme le sue straordinarie proprietà.

 

Artemisia absinthium: le eccezionali proprietà di una pianta antica

 

Assenzio è noto per le sue proprietà medicinali e viene utilizzato in diverse forme di medicina tradizionale in tutto il mondo. La pianta contiene una varietà di composti biologicamente attivi, tra cui oli essenziali, flavonoidi, tannini e sesquiterpeni. Uno dei principali utilizzi dell’assenzio in campo medico è la stimolazione dell’appetito e la promozione della digestione. È stato tradizionalmente utilizzato per trattare disturbi gastrointestinali come flatulenza, crampi, nausea e perdita di appetito. Inoltre, l’assenzio ha dimostrato di avere effetti positivi sul fegato, contribuendo alla produzione della bile e alla sua corretta secrezione.

L’assenzio è anche noto per le sue proprietà antelmintiche, ossia la capacità di eliminare i parassiti intestinali. I composti presenti nella pianta possono uccidere o espellere i vermi intestinali, fornendo un sollievo da disturbi come l’enterobiasi e l’ascariasi.

Alcune ricerche suggeriscono che l’Artemisia absinthium possa avere benefici anche per altre condizioni come la malaria, il diabete, l’artrite reumatoide e le infezioni fungine. Tuttavia, è necessario approfondire ulteriormente queste scoperte per confermare i suoi potenziali utilizzi terapeutici.

 

Le straordinarie proprietà di Assenzio

 

Le straordinarie proprietà di Assenzio

 

È importante ricordare che l’Assenzio contiene una sostanza chiamata tujone, che può essere tossica se consumata in grandi quantità. Perciò, è fondamentale utilizzare l’Assenzio con cautela e sotto la supervisione di un professionista sanitario. Le donne in gravidanza e in allattamento dovrebbero evitarne l’uso, così come le persone con problemi di fegato, epilessia o altre condizioni neurologiche.

 

In conclusione, Artemisia absinthium, o Assenzio, è una pianta millenaria con proprietà medicinali e aromatiche che hanno affascinato le persone per secoli e la rendono un ingrediente prezioso nella tradizione erboristica. È nota per il suo impatto positivo sulla digestione, la lotta contro parassiti intestinali e le sue potenziali proprietà per altre condizioni. Tuttavia, è essenziale utilizzarla con prudenza, tenendo conto delle precauzioni e delle avvertenze per garantire la sicurezza e la salute di chi la utilizza.

Quanto è stato utiile questo articolo?

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Average rating 0 / 5. valutazione: 0

Ancora nessuna votazione! Vuoi essere il primo?

Lana

Naturopata, studiosa di nutrizione ed appassionata di medicine naturali e terapie alternative, cerco di prendere in esame e valutare diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca e nuovi traguardi in ambito della salute e del benessere psicofisico della persona. Il grande interesse per il mondo medico e di salute nasce con l’arrivo al mondo di mia figlia, una bimba meravigliosa, trasformandosi col tempo in un’autentica passione. Avendo sperimentato in diverse occasioni l’inefficacia ed, in alcune addirittura, la dannosità di alcuni medicinali somministrati di routine da molti medici, ho iniziato a percorrere la strada della ricerca verso il rimedio ottimale. Nulla togliendo alla scienza ed alla medicina scientifica, ho appurato che a volte la miglior risposta l’abbiamo davanti agli occhi; nella natura. Ed è da qui, che il fulcro delle mie teorie trova le fondamenta nell’acuta osservazione della natura e di tutti i suoi infiniti principi e processi. Applicando la ricerca e la scienza su questi principi, sono convinta, si otterrebbe l’abbinamento ideale; il rimedio perfetto. Come disse Ippocrate, il padre della medicina: “Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo. La natura è il medico delle malattie. Il medico deve solo seguirne gli insegnamenti.”

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lana

Naturopata, studiosa di nutrizione ed appassionata di medicine naturali e terapie alternative, cerco di prendere in esame e valutare diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca……continua

Guarda anche gli altri articoli….

Articoli più Letti

Se stai cercando un sito che prende in esame e valuta diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca ed i nuovi traguardi in ambito della salute e del benessere psicofisico della persona, Scienze della salute fa al caso tuo.

Sempre ricco di novità, di articoli interessanti e di curiosità su argomenti di nutrizione, rimedi naturali, medicina, salute e benessere fisico e mentale, mette in discussione e divulga diversi metodi e teorie relative alla cura della persona.

Una particolare attenzione viene indirizzata all’aspetto psicologico della persona, spesso sottovalutato, il quale essendo fondamentale per mantenersi in buona salute, influisce notevolmente sulle funzioni dell’organismo. Inoltre, il sito è stato aggiornato con alcune nuove categorie, tra le quali “Ricette salutari” e “Viaggiare”; tante idee di viaggi e luoghi interessanti da visitare che sapranno accendere in te il desiderio di scoprire nuovi posti e soprattutto rilassare e distaccare la mente dai problemi quotidiani ed proiettarla verso gli orizzonti lontani e nuovi grandi traguardi.

Il sito è realizzato con grafiche semplici, ma particolari, prestando cura alla velocità di caricamento e al comodo utilizzo anche mediante dispositivi Mobile.

error: Non è possibile copiare il contenuto !!