Ringiovanire con il siero alla vitamina C fatto in casa

Ringiovanire con il siero alla vitamina C fatto in casa
Ringiovanire con il siero alla vitamina C fatto in casa
Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  

I sieri contenenti alte dosi di vitamina C rendono la pelle più compatta, più liscia e più giovane.

Le prime notizie su questo prodotto rivoluzionario provengono da circoli medici; i dermatologi e cosmetologi americani lo considerano un grande aiuto nella cura della pelle, la quale fa ringiovanire, e lo consigliano a sempre più pazienti.

Qual è il suo segreto?

La vitamina C è essenziale per la sintesi del collagene; la proteina che si prende cura della struttura e della compattezza della pelle, “riempie” le rughe e ne migliora l’aspetto .

A causa della crescente popolarità delle preparazioni a base di vitamina C, molti studi clinici ne hanno confermato l’efficacia;  è stato riscontrato l’effetto anti età nel correggere il danno strutturale e funzionale della pelle. Il siero modifica la microstruttura della pelle, riduce la profondità delle rughe e la fa ringiovanire.

Purtroppo, in commercio ormai troviamo un’infinità di prodotti, più o meno costosi, tra i quali sicuramente non è facile individuare quello migliore e più sicuro dal punto di vista dei singoli ingredienti.

Il siero alla vitamina C è soggetto all’ossidazione; essendo molto sensibile, con esposizione all’aria, alla luce e al calore tende ad ossidare, cambiando il colore, passando dal giallo fino al marrone. Il siero così ossidato non andrebbe più utilizzato. Pertanto è importante individuare il prodotto genuino e ben conservato.

Oggi, grazie a questa ricetta, puoi tranquillamente prepararlo anche in casa. Per la preparazione avrai bisogno di pochi semplici ingredienti, e l’unico accorgimento al quale dovrai prestare l’attenzione sono gli utensili utilizzati durante la preparazione e la successiva adeguata conservazione del siero.

 

 

Segui le istruzioni e in pochi semplici passi il tuo siero sarà fatto!


Ingredienti:

– 1 cucchiaino di polvere di acido ascorbico
– 3 cucchiaini di acqua distillata
– 1 cucchiaino di glicerina
– 1/4 di cucchiaino di vitamina E
– contenitore di vetro scuro, preferibilmente con il contagocce


Accessori:

È molto importante non toccare gli ingredienti durante la preparazione del siero con accessori metallici; utilizza soltanto ceramica, plastica, legno o vetro.


Procedimento:

Unisci un cucchiaio di acido ascorbico a tre cucchiaini di acqua distillata in una ciotola e inizia a mescolare con un cucchiaio di legno o di plastica, fino a quando tutti i cristalli di acido ascorbico non saranno completamente disciolti nell’acqua. Questa operazione richiederà un po’ di tempo, quindi mettiti comoda, magari davanti ad un bel film o un’interessante trasmissione.

Non utilizzare le fruste o altri utensili meccanici, poiché andrebbero a riscaldare il composto, con la conseguente degradazione della vitamina C.

Una volta ottenuto il composto, aggiungi un cucchiaino di glicerina e la vitamina E, la quale funge da antiossidante aggiuntivo e stabilizza il composto.

Una volta fatto, il siero deve essere fluido e quasi trasparente, variando verso il biancastro.

Versa il siero in un contenitore di vetro scuro e conservalo in un luogo fresco e buio. Agita prima di ogni utilizzo. Evita di preparare le quantità maggiori in una volta, poiché, come già spiegato in precedenza, il siero tende ad ossidarsi, pertanto quando vedi che inizia a cambiare il colore è ora di preparare una nuova dose.

 

 

Variazioni:

– Se hai una pelle particolarmente grassa, puoi ridurre la quantità della glicerina.

– Puoi fare un siero anche completamente privo di glicerina, ma in quel caso evita di aggiungere anche la vitamina E, poiché essendo liposolubile, non si potrebbe disciogliere nell’acqua. Il siero così preparato è più soggetto all’ossidazione.

 

Come usarlo:

– Un utilizzo ottimale sarebbe al mattino dopo la pulizia del viso.

– Applica il siero sulla pelle completamente asciutta e lascialo agire per almeno una ventina di minuti, dopo di che risciacqua abbondantemente il viso con acqua e applica la solita crema.

– Se non hai molto tempo al mattino, puoi fare questo rituale anche di sera. Non è indispensabile farlo tutti i giorni, possono bastare anche 3/4 volte a settimana.

– Puoi applicare il siero anche su altre parti del corpo, come il collo, décolleté o le mani, anche lì la differenza sarà evidente.

– Fai sempre attenzione alla qualità del tuo siero, smetti di usarlo non appena noti un cambiamento di colore.

 

 

Le proprietà del siero:

– La vitamina C è un antiossidante e combatte i radicali liberi, responsabili del invecchiamento della pelle.
– Aumenta la resistenza della pelle alle radiazioni solari.
– Schiarisce le macchie di pigmentazione e le ev. cicatrici dovute ad acne.
– Rende la pelle più sana, più luminosa, più compatta, riduce i pori e le rughe e la fa ringiovanire.

Ed ora non resta che reperire gli ingredienti e provare. Sono curiosa di conoscere le tue impressioni ed i tuoi risultati.

 

(Foto di silviarita, Jerzy Górecki, Marina Pershina e xaviervandeputte0 da Pixabay)


Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  

Lana

Naturopata, studiosa di nutrizione ed appassionata di medicine naturali e terapie alternative, cerco di prendere in esame e valutare diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca e nuovi traguardi in ambito della salute e del benessere psicofisico della persona. Il grande interesse per il mondo medico e di salute nasce con l’arrivo al mondo di mia figlia, una bimba meravigliosa, trasformandosi col tempo in un’autentica passione. Avendo sperimentato in diverse occasioni l’inefficacia ed, in alcune addirittura, la dannosità di alcuni medicinali somministrati di routine da molti medici, ho iniziato a percorrere la strada della ricerca verso il rimedio ottimale. Nulla togliendo alla scienza ed alla medicina scientifica, ho appurato che a volte la miglior risposta l’abbiamo davanti agli occhi; nella natura. Ed è da qui, che il fulcro delle mie teorie trova le fondamenta nell’acuta osservazione della natura e di tutti i suoi infiniti principi e processi. Applicando la ricerca e la scienza su questi principi, sono convinta, si otterrebbe l’abbinamento ideale; il rimedio perfetto. Come disse Ippocrate, il padre della medicina: “Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo. La natura è il medico delle malattie. Il medico deve solo seguirne gli insegnamenti.”

Potrebbero interessarti anche...

error: Content is protected !!