Torta all’arancia senza farina

Torta all’arancia senza farina
Torta all’arancia senza farina
Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  

Una torta proteica senza farina, senza glutine, semplice, veloce e gustosa, a base di formaggio fresco ed arancia.

 

Questa torta senza farina si adatta sia a coloro che praticano una dieta proteica, che a chi non tollera bene il glutine.

 

Tempo di preparazione: circa 5 minuti

Tempo di cottura: circa 35 minuti a 210/220°

Tempo di posa: circa 15 minuti

 

Ingredienti:

600 g di ricotta di capra oppure di pecora

4 uova

120 g zucchero

250 ml panna fresca non zuccherata

1 cucchiaio di amido di mais

Succo e scorza di mezza arancia da coltivazione naturale (altrimenti usare solo il succo)

 

Procedimento:

Sbattere leggermente a mano le uova ed unire il formaggio.

 

Torta all’arancia senza farina

 

 

Torta all’arancia senza farina

 

Mischiare l’amido allo zucchero ed unirli all’impasto. Aggiungere la panna fresca, il succo e la scorza di arancia e girare fino ad ottenere un impasto piuttosto omogeneo.

 

Torta all’arancia senza farina

 

Rivestire la teglia con la carta da forno precedentemente bagnata con dell’acqua e ben strizzata e versarvi l’impasto.

 

Torta all’arancia senza farina

 

Cuocere la torta nel forno preriscaldato a temperatura di 210-220 gradi per circa 35 minuti. Spegnere il forno, socchiudere lo sportello e lasciare la torta all’interno per altri 15 minuti ca.

Una volta finito il tempo di posa, lasciarla freddare e poi servire.

 

Torta all’arancia senza farina

 

Se la ricetta ti è stata utile e la torta ti è piaciuta, fammelo sapere lasciando un commento ed ev. anche una foto della tua.

(foto © lana.lkf scienzedellasalute.it)


Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  

Lana

Naturopata, studiosa di nutrizione ed appassionata di medicine naturali e terapie alternative, cerco di prendere in esame e valutare diverse notizie che arrivano da tutto il mondo riguardanti la scienza, la ricerca e nuovi traguardi in ambito della salute e del benessere psicofisico della persona. Il grande interesse per il mondo medico e di salute nasce con l’arrivo al mondo di mia figlia, una bimba meravigliosa, trasformandosi col tempo in un’autentica passione. Avendo sperimentato in diverse occasioni l’inefficacia ed, in alcune addirittura, la dannosità di alcuni medicinali somministrati di routine da molti medici, ho iniziato a percorrere la strada della ricerca verso il rimedio ottimale. Nulla togliendo alla scienza ed alla medicina scientifica, ho appurato che a volte la miglior risposta l’abbiamo davanti agli occhi; nella natura. Ed è da qui, che il fulcro delle mie teorie trova le fondamenta nell’acuta osservazione della natura e di tutti i suoi infiniti principi e processi. Applicando la ricerca e la scienza su questi principi, sono convinta, si otterrebbe l’abbinamento ideale; il rimedio perfetto. Come disse Ippocrate, il padre della medicina: “Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo. La natura è il medico delle malattie. Il medico deve solo seguirne gli insegnamenti.”

Potrebbero interessarti anche...

error: Content is protected !!